fbpx
Tag

zenfit Archivi – ZENFIT a.s.d

sedentarietà

SEDENTARIETA: Quali rischi per la tua salute?

By | Posturale, Senza categoria | No Comments

La sedentarietà di un individuo è considerata tale  quando la persona non svolge un lavoro pesante né moderato e rimane seduto buona parte della giornata.

Riguardo l’attività fisica praticata, per l’organizzazione mondiale della sanità (OMS) questa persona è comunque sedentaria se ne pratica meno di 1 ora e 30 minuti alla settimana escludendo il fare la spesa settimanale o gettare le immondizie.

Essere sedentari e cioè a lungo fermi e seduti rimane il fattore di rischio più serio per la tua salute.

Quali rischi comporta la sedentarietà?

  • Stare troppo fermi comporta un lento e progressivo decadimento generale dell’organismo per una mancata funzionalità di tutti gli organi, del sistema cardiocircolatorio, respiratorio, endocrino (produzione di ormoni), neurologico, immunitario, ecc.

Oltre ad aumentare il proprio livello di attività fisica nell’arco dell’intera settimana, diventa fondamentale interrompere di tanto in tanto la posizione seduta con qualche esercizio, qualche semplice contrazione muscolare, due passi intorno la sedia, insomma, fare una pausa attiva per evitare la sedentarietà.

La naturale funzione del corpo non è quella della sedentarietà, il messaggio che gli mandiamo in questi casi, stando seduti  molte ore sulla sedia è che non stiamo bene, siamo ammalati, e quindi dobbiamo stare a riposo per riprenderci, perchè il corpo in effetti risulta  inattivo solo quando non sta bene.

Un corpo sano è attivo, energico  agile e quindi  in buona salute.

Quando osserviamo un corpo che si trascina, che procrastina, che è pigro, già abbiamo davanti a noi diversi campanelli d’allarme.

Magari ti starai chiedendo con cosa iniziare. Il web è pieno di finte soluzioni miracolose, programmi spacciati come perfetti per tutti, dichiarazioni di certezza assoluta dell’efficacia di una metodologia senza però alcuna prova scientifica.

La ricerca invece indica delle cose piuttosto chiare:

  1. Qualsiasi forma di movimento regolare è meglio della sedentarietà.
  2. Occorre iniziare gradualmente e sulla base della condizioni di partenza va tarato un programma ad hoc
  3. Conviene prima stabilizzare l’abitudine puntando su un’attività piacevole e dopo pensare a quella eventualmente più utile sul piano della salute.
  4. Non esistono scorciatoie e la regolarità paga più di qualsiasi altra cosa.
  5. Gli aspetti psicologici sono fondamentali nella fase iniziale per permettere la formazione di un’abitudine permanente.

Vuoi fare un passo di SALUTE nella tua direzione ?

Prenota una consulenza gratuita, assieme a te, vedremo il percorso che meglio si adatta alle tue esigenze e al tuo livello di partenza!

Contatti

Simona Grieco

Trainer e Coach Olistica

 

 

cellulite

Sapevi che la cellulite guarisce attivando il microcircolo?

By | Zero-Cell | No Comments

La cellulite è uno degli inestetismi della pelle più comuni e fastidiosi – specialmente tra le donne – che fin dall’adolescenza finiscono col dichiarare guerra a questa acerrima nemica.

In particolare, la formazione della cellulite si deve ad un malfunzionamento del microcircolo (ossia della piccola circolazione) che, in risposta, intrappola acqua ed adipe ed infiamma il pannicolo adiposo.

Tra i fattori più comuni che determinano la formazione della cellulite su glutei, fianchi, cosce e braccia troviamo:

  1. .i livelli di alcuni ormoni: soprattutto nel periodo pre-mestruale e in caso di assunzione della pillola anticoncezionale la cellulite è più evidente;
  2. .la genetica: in molti casi la cellulite è semplicemente ereditaria;
  3. .condizione di sovrappeso e obesità, anche se non è sempre detto che quest’ultima sia una conseguenza diretta del sovrappeso;
  4. .scarsa attività fisica e stile di vita sedentario: l’assenza di movimento aumenta la possibilità di avere accumulo di tessuti adiposi;
  5. .abitudini alimentari scorrette, che non aiutano a ridurre la cellulite, al contrario la accentuano;
  6. .abbigliamento troppo stretto e calzature troppo alte, che ostacolano la naturale circolazione sanguigna.

L’attività fisica migliore per cercare di ridurre la cellulite, è un’attività regolare ma non troppo pesante, che non vada a provocare microlesioni eccessive ai capillari.

In Zenfit abbiamo un protocollo di nicchia mirato, dove attraverso diverse stimolazioni plantari ed esercizi che coinvologono i grandi gruppi muscolari degli arti inferiori, possiamo anche attraverso un allenamento intervallato  sul sistema cardiovascolare aumentare la circolazione linfatica e periferica.

Andando a irrorare buon sangue attivando il microcircolo  e mantenendo su ogni esercizio la possibilità di non sovraccaricare la muscolatura e i capillari, possiamo raggiungere l’obiettivo di avere gambe più lisce, sode e luminose.

Inoltre ogni protocollo che si rispetti attuato sulla cellulite, prevede l’integrazione di una sana alimentazione di base per poter arrivare da un buon risultato.

Non promettiamo risultati senza costanza e disciplina, perchè crediamo che ogni traguardo  arrivi grazie ad azioni prolungate nel tempo e non a qualche crema miracolosa.

Contatti

Simona Grieco

Trainer e Coach olistica

 

biotipo cerebrale

Sei un Biotipo cerebrale? Scopri come dimagrire efficamente raggiungendo la tua naturale forma fisica.

By | Dimagrimento - Tono muscolare, Senza categoria | No Comments

Ogni Biotipo dovrebbe seguire un allenamento mirato e personalizzato sull’assetto ormonale, muscolare e le necessità oggettive.

Lo stesso allenamento uguale per tutti può soltanto peggiorare alcune caratteristiche psico-fisiche di base di alcuni Biotipi, mentre può migliorare quelle di altri, esattamente come per la Dieta.

Biotipo cerebrale e Allenamento mirato, quali indicazioni ?

Innanzitutto  bisognerà prima fare un identikit per individuare il soggetto.

Nel caso del BIOTIPO CEREBRALE si avrà la muscolatura asciutta e visibile con glutei piccoli e sodi oppure piatti con pliche tra gluteo e gamba.

Di costituzione magra, quando ingrassa mette la ciccia sui fianchi con comparsa delle classiche manigliette. Creativa, emotiva e ansiosa, la donna  e/o l’uomo  cerebrale può essere estroverso, iperattivo e logorroico oppure timido e introverso e allora tende a vivere in disparte e a rifugiarsi nel suo mondo creativo.

Tra i punti deboli, sonno disturbato e la tendenza a disturbi come colite, gastrite e cefalea da stress.

Nel suo allenamento  il biotipo cerebrale non deve mai stare a digiuno e non deve essere eseguito la mattina presto, pena aumento dell’adrenalina e del cortisolo.

I carichi devono essere adeguati allo sforzo che può sostenere e così anche il suo recupero.

I suoi allenamenti dovranno essere di almeno 2/3 volte a settimana dove predominerà la parte di lavoro cardio con una fase centrale dove si andrà a lavorare sui distretti muscolari più grossi, con esercizi come CRUNCH, SQUAT, AFFONDO, PULLEY, LAT MACHINE ecc.

Oltre al suo allenamento bisognerà introdurre un alimentazione adeguata.

Tra i Biotipi è forse quello che può mangiare più di tutti: è importante fare una colazione abbondante ricca di nutrienti, come pane ai cereali, uova, frutta e verdura , spuntini a base di frutta  e / o estratti di frutta e verdura, ma anche pranzi e cene complete, con cereali o legumi decorticati, proteine magre e verdure .

Non è invece utile bere caffè e tè nero che eccitano il sistema nervoso.

E tu ti ritrovi??

Se hai bisogno di allenarti in modo efficace scegli un workout mirato.

Contatti 

Simona Grieco

Trainer & Coach olistica

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

schiena

Schiena e dolore: Occorre una progressione adatta con stimoli diversi su tutta l’area del tronco profondo.

By | Posturale | No Comments

Spesso il dolore alla schiena avviene per poca mobilità, ed il più delle volte  la società ci sprona a guarire attraverso metodi passivi, quali tecar, operazioni chirurgiche, ultrasuoni, pastiglie ecc. 

Queste possono aver effetto nel breve tempo ma non potranno mai impattare sulla nostra schiena nel gestire i nostri carichi quotidiani ed è per questo che potrai avere difficoltà a sconfiggere il tuo dolore alla schiena.

 

✅

Ogni persona parte dal suo livello di partenza e dovrebbe seguire stimoli adeguati e differenti ogni volta per intensità, durata, modalità e frequenza puntando maggiormente su esercizi per tutta l’area dell’ tronco profondo.

Da un punto di vista prettamente scientifico, con il termine “core stability” ovvero allenare la parte del tronco, si identifica la capacità da parte del diaframma, della parete addominale e del pavimento pelvico di stabilizzare la colonna vertebrale.

Ottimi approcci di lavoro per la core stability sono il sistema Well Back System, ovvero  il Pilates terapeutico.

Il pilates è una ginnastica focalizzata sul controllo della postura, tramite la “regolazione del baricentro”, necessario a guadagnare maggiore armonia e fluidità nei movimenti.
Il pilates segue rigorosamente princìpi fondamentali tra i quali proprio quello di lavorare sul core e la funzionalità motoria.
 
 
Quali sono i muscoli dell’addome profondo ( CORE STABILITY) che coinvolgono il tronco per intero?

I muscoli posteriori paravertebrali,  i latero vertebrali e della parete addominale aiutano a rinforzare in profondità tutto il tronco, e permettendo  la rotazione  la flessione e l’inclinazione della colonna.

✅

Un core allenato favorisce qualunque attività quotidiana, dalla semplice posizione seduta alla scrivania, a quella in piedi, fino al sollevamento di carichi pesanti.

La forza del core supporta anche gli atleti in tutti i movimenti ed è una base fondamentale per l’esecuzione di ogni esercizio attraverso stimoli adeguati.

 

Infatti sia in riabilitazione che in prevenzione la core stability è importante per:

 
  • lombalgia (low back pain)

  • infortuni all’articolazione del ginocchio come la lesione del crociato anteriore (LCA), condromalacia rotulea e ecc..

  • sindrome della bendelletta ileotibiale (problematica molto frequenti nei corridori e maratoneti)

  • pubalgia e dolori ai muscoli adduttori

  • una diminuita stabilità lombo pelvica è direttamente correlata con un maggior numero di infortuni agli arti inferiori, specialmente nel sesso femminile

  • in alcuni casi si ritrova anche una correlazione tra core stability e rischio di distorsioni tibio-tarsiche

 

In tutte queste condizioni è importante valutare la funzionalità del core e stabilire un programma di riattivazione/allenamento della muscolatura in maniera personalizzata.

Contatti

Simona Grieco

Trainer & Coach olistica al femminile

 

biotipo

Allenati in modo efficace: segui le tecniche e gli esercizi adatti al tuo BIOTIPO corporeo.

By | Dimagrimento - Tono muscolare | No Comments

Ogni individuo che si rispetti è unico nel suo genere e quindi è diverso dagli altri per caratteristiche anatomiche funzionali, endocrine e metaboliche.

Un buon allenamento che si rispetti per l’individuo ha sempre un metodo specifico e quindi un suo protocollo.

In Zenfit abbiamo un test per comprendere qual’è il tuo BIOTIPO .

In questo modo puoi conoscere come allenarti, con quale tecnica, in che modo e soprattutto cosa è meglio mangiare per stare in salute.

Chi si allena seguendo la propria genetica impara a rispettare il proprio corpo.

Quali sono i BIOTIPO CORPOREI?

il BIOTIPO CEREBRALE: si presenta con un viso triangolare, con le tempie larghe ed il mento più sottile. La forma del corpo è solitamente sottile e magra, la corporatura esile, la pelle sottile. Il comportamento tende all’iperattività e spesso il biotipo cerebrale soffre di problemi del sonno e di stress. Ciò è dovuto agli alti livelli di adrenalina e cortisolo che le persone di questo biotipo producono. Questo si traduce inoltre nella tendenza ad avere sempre tutto sotto controllo, sia per sé che per le persone che lo circondano. Il cerebrale si caratterizza per avere una mente brillante ed efficace, soprattutto nel raggiungimento dei propri obiettivi.

Il BIOTIPO BILIOSO: è probabilmente il più equilibrato. Si caratterizza per avere un viso di forma ovale, una muscolatura proporzionata, tonica ma non eccessiva ed una mente attiva e brillante. Le persone che ricadono in questo biotipo possono arrivare ad avere una muscolatura definita anche senza attività fisica.

IL BIOTIPO SANGUIGNO:si presenta con un cranio squadrato o a parallelepipedo ed un corpo con un’ossatura robusta, una muscolatura ben marcata. Questa tipologia ha un’ottima sopportazione di fatica e stress ma se fuori forma può rischiare problemi di salute anche gravi come infarti ed ictus. Le persone che ricadono in questa categoria sono tendenti ad avere una pressione arteriosa alta il torace grosso e l’addome gonfio e duro. I fianchi sono tendenzialmente più sottili del torace e coperti da uno strato adiposo duro. La cellulite può comparire su braccia e gambe, ma l’adipe si presenta soprattutto a livello addominale.

IL BIOTIPO LINFATICO: Gli strati adiposi sono morbidi e cadenti, può avere un doppio mento, i fianchi larghi e le caviglie gonfie. Il volto del linfatico ha una forma trapezoidale, e la mandibola è solitamente più larga delle tempie. Il tronco è abbondante e le ossa particolarmente robuste. La cellulite tende a comparire in diversi stadi. Il linfatico ha un alto rischio di ulcere varicose e di malattie cardiovascolari. Le persone linfatiche sono sedentarie e pigre. Hanno un maggiore rischio di depressione e possono manifestare episodi di iperfagia, ossia di appetito incontrollato verso qualsiasi tipo di alimento.

Dal 2023 abbiamo deciso di collaborare con SPAZIO 24, una realtà associativa che ci fornisce formazione continua, nutrizione sana e integrazione per ogni nostro socio sportivo, questo ci dà modo di essere sempre più competenti e precisi nel dare i singoli risultati.

Se pensi sia arrivato il momento di dare una svolta significativa alla tua vita, chiamaci senza impegno per fare una prova, ti seguiremo passo passo fino al raggiungimento del tuo obiettivo.

Contatti

Simona Grieco

Trainer & Coach olistica

 

 

 

 

yoga

YOGA e Chakra: Scopri la connessione tra mente e corpo.

By | EfficaceMENTE | No Comments

Il percorso di Chakra yoga permette all’ individuo di iniziare a conoscersi meglio su tantissimi aspetti dove può non avere propria conoscenza.

Nel percorso si osservano automatismi, blocchi, fragilità, proprio attraverso la pratica corporea, data dall’esercizio e quindi le posizioni che assumiamo e come le inseriamo.

I blocchi del corpo attraverso i vari esercizi, sono i blocchi anche della mente.

Per es. Si scopre che quando mi metto in ginocchio, uno dei due ginocchi mi fa molto male e non mi permette di fare bene la posizione.

Questa articolazione ha a che fare con la nostra caparbietà di pensiero e non flessibilità, ecco perchè, più sono rigido sul mio pensiero e più lo sentirò sulle ginocchia che faranno fatica a piegarsi.

È questo è un fatto molto curioso.

Quando comprendi ciò, ti si apre un mondo e puoi arrivare a vedere come attraverso la pratica dello Yoga chakra, puoi sbloccare tantissime parti di te, che magari inizialmente non ritenevi opportune, ma che alla lunga ti facevano incappare sempre nelle stesse e fastidiose situazioni, come un cane che si morde la coda.

Questa pratica agisce praticando dal corpo, nuovi ganci di presa di coscienza arrivano anche alla tua mente e ti riscopri diversa, migliore, anche nel vivere la tua vita.

E quindi perchè non iniziare ?

Contatti

Simona Grieco

Trainer & Coach olistica

 

 

ernie

Ernie e protrusioni: puoi allenarti con esercizi specifici.

By | Posturale | No Comments

Sapevi che se hai ernie e/o protrusioni puoi allenarti lo stesso?

Bisogna avere solo piccole accortezze, visto e considerando che il lavoro sarà specifico.

 Quali esercizi scegliere se si hanno ernie e quali invece esercizi è preferibile non eseguire?

Fare attività fisica è estremamente salutare per la tua schiena, le dai stabilità e la rinforzi, e poi lo stretching sia statico che dinamico va a lubrificare ogni articolazione. Se hai un Ernia oppure una Protrusione puoi allenarti. Basta capire che esercizi fare e soprattutto quali evitare. E con la giusta programmazione puoi anche fare un sacco di esercizi per tonificare il tuo corpo e dimagrire.

Cosa NON ESEGUIRE:

  • Balzi
  • Esercizi con grandi sovraccarichi
  • Esercizi con grandi sovraccarichi

Cosa PREFERIRE:

  • Esercizi di rinforzo addominale, gambe e glutei
  1.  
  • Esercizio cardio per la perdita peso senza saltelli
  • Esercizi specifici di allungamento e di riallineamento posturale.

CONSIGLIO EXTRA bevi almeno 1.5/2 litri al giorno di acqua che come detto in precedenza, vai ad evitare di disidratare i dischi intervertebrali.

Segui la respirazione diaframmatica durante ogni esercizio di stretching che ha un importante influenza sulla salute della tua schiena. Per voler bene alla tua schiena, servono piccoli e semplici accorgimenti, e tu li sapevi? Fammelo sapere nei commenti se ti va.

Contatti

Simona Grieco

Trainer & Coach Olistica

Felicita-Green

CONSAPEVOLEZZA: Liberati dalla ricerca di obiettivi

By | EfficaceMENTE | No Comments

Ti hanno insegnato che arrivare ad un obiettivo rende felici, ma non ti hanno insegnato ad apprezzare ciò che hai di prezioso e che ti sei conquistata.

La verità è che non sai da dove partire per avere una felicità costante perchè nessuno te l’ha mai insegnato, questa è inconsapevolezza.

Sarò felice solo se raggiungerò quel traguardo è un modo di ragionare errato, perchè ti condanni ad essere felice solo se lo raggiungi e tutti gli altri giorni che fai?

Dove arriverai non lo sà nessuno, avere qualcosa da raggiungere ci catapulta nel futuro, senza godere del presente e creando solo ansia.

Nessuno è migliore o peggiore, più in gamba oppure meritevole se ha raggiunto determinati obiettivi nella vita.

Perchè la vita ti dona sempre ciò di cui hai bisogno, quindi senza affrettarti, osserva la prossima volta se non arrivi dove vorresti, perchè puoi trarre davvero un grosso insegnamento dal fallimento.

Continua a camminare e accetta l’incertezza, l’ignoto, la noia, la gioia, il fallimento , accettà il percorso così com’è, apprezzalo nella sua interezza, la consapevolezza ti dice che non c’è nulla di sbagliato in tutto ciò che ti appare.

Smettila di dire, avrei dovuto fare di più, perchè ti condanni a pensare di non essere abbastanza.

La vera felicità è costante e si ottiene anche senza raggiungere granchè, ma traendo piacere da tutto ciò che si fà ed è un abilità che bisogna imparare se si vuole vivere più che bene.

Contatti

Simona Grieco

Trainer& Coach olistica

 

responsabilità

Se ti prendi la RESPONSABILITA’della tua vita, hai successo.

By | EfficaceMENTE | No Comments

Cosa significa prendersi la responsabilità senza più essere vittima della vita?

Molto spesso si invidiano gli altri, che hanno tempo, hanno un buon lavoro rispetto al nostro, hanno di più di noi.

Ma questo atteggiamento ci  espone a sentirci sempre in balia degli eventi e quindi vittime della vita, anziché responsabili.

Responsabilità deriva dal latino RESPONSUS ovvero rispondere, quindi rispondere per la propria vita significa sostanzialmente divenirne protagonisti e qui non saremo mai passivi.

➡️La domanda che bisognerebbe porsi non è perché  non riesco, rispetto a e rispetto a cosa, ma, quale passo posso fare con la situazione attuale che ho in questo momento?

Ecco che farsi la domanda è un ottimo metodo per uscire dall’ impasse.

Uscendo dalla confort zone, ci si troverà impacciati, ma d’altronde anche lo yoga nella pratica fa la stessa cosa e ti spinge a metterti in gioco, con tutti i tuoi credo, automatismi e le tue debolezze fisiche e mentali.

✅Sta di fatto che non puoi invidiare nessuno che ha del tempo in più per se, e sai perché?
Perché la responsabilità è solo tua,  così come sei entrata in questa situazione, puoi uscirne se davvero vuoi.

Hai sempre più di una scelta nella tua vita, non ho detto che sia semplice, per alcuni può esserlo, per altri un po meno, rimane il fatto che se veramente vuoi migliorare la tua vita, un modo lo trovi.

Le persone che ci riescono, non sono super eroi, si mettono sostanzilamente in gioco, testando, provando, riprovando, per riuscire a trovare la soluzione più congeniale a loro.

Invece chi non ci prova, continua a lamentarsi del perchè non ci riesca, è facile dare la colpa al destino e agli altri.

La verità è che magari nessuno ti ha insegnato a dare valore a te stessa/o, magari non sai che fartene,  magari hai paura e fatichi a cambiare oppure non sai da dove cominciare.

✅Non devi stravolgere la tua vita dall’oggi al domani,  ma puoi fare piccoli passi e renderti fiera/o di questi.

Se non ti sposti di una virgola, puoi solo rimanere laddove ti trovi, ma questa volta non invidiare gli altri, non serve, prenditi le tue responsabilità.

Contatti

Simona Grieco

Trainer & Coach olistica

women-over-50

Sapevi che tanto piu hai massa muscolare tanto piu sarai longevo?

By | Dimagrimento - Tono muscolare | No Comments

Se vuoi aumentare la tua salute e migliorare la longevità, uno degli aspetti fondamentali su cui ti devi concentrare è la massa muscolare e di conseguenza la forza.

Sembrerà banale, ma i nostri muscoli sono uno degli organi metabolici più importanti del nostro corpo e tendono a ridursi con l’età, a partire dai 40 anni.

La sarcopenia, è la perdita di massa muscolare, che è legata all’età, ma può dare problemi neurologici, ormonali e infiammazioni croniche se non si interviene.

Inserendo un allenamento che aumenti la massa muscolare, accelleriamo il metabolismo degli zuccheri e aumentiamo anche il nostro sistema immunitario.

Inoltre proteggiamo tutto il nostro sistema scheletrico, la postura, prevenendo tutti quei fastidi e dolori cronici e siamo anche più performanti nel corpo, perchè più forti e resistenti.

La massa muscolare si ottiene con carichi adeguati alla nostra condizione fisica.

Si è scoperto anche che un’ ora di esercizio fisico di resistenza ogni settimana, porta ad una diminuzione del rischio di mortalità per tutte le cause.

I muscoli sono importanti, per stare in salute, adesso hai davanti a te due strade, la prima è aspettare il naturale decadimento del corpo, la seconda è mettersi al lavoro per aumentare le possibilità di una vita sana e lunga.

A te la scelta!

Contatti

Simona Grieco

Trainer & Coach olistica